Indicazioni:

Rughe e linee profonde nella pelle delle palpebre. Gonfiore nelle palpebre superiori e inferiori. Eccesso di pieghe cutanee nelle palpebre superiori. Anestesia: anestesia locale; in ogni caso, l'anestesia per via endovenosa potrebbe essere richiesta.

Durata: un'ora é il tempo necessario per trattare le palpebre superiori o inferiori;

due ore sono, quindi, necessarie per trattare sia le palpebre superiori che quelle inferiori. Procedimento: nelle palpebre superiori, attraverso un'incisione nascosta all'interno della piega della palpebra, viene rimossa la pelle e i cuscinetti di adipe in eccesso.

Per quanto riguarda le palpebre inferiori, viene effettuata un'incisione esterna al di sotto delle ciglia per rimuovere il grasso in eccesso. Sulla pelle cadente e il tessuto muscolare viene effettuata una tensione che permette di sostenere la palpebra inferiore. Nel caso di pazienti avanti con l'età e con un un cedimento della palpebra inferiore, gli angoli laterali potrebbero necessitare un intervento di sospensione interna (cantopessi).

Recupero: il gonfiore e l'ecchimosi delle palpebre raggiungono l'apice a 2 giorni dall'operazione e si riassorbono rapidamente durante le 2 settimane successive. Il fastidio temporaneo e il gonfiore delle palpebre, il bruciore e il prurito, l'eccessiva lacrimazione e la sensibilità alla luce sono conseguenze comuni nelle prime settimane.

I pazienti possono leggere e guardare la televisione dopo 2-3 giorni. Il paziente può tornare a lavoro dopo 10 giorni, ma deve evitare attività pesanti per 3 settimane. Le lenti a contatto non possono essere applicate per 2 settimane. Un leggero gonfiore potrebbe persistere per circa 6 mesi.

Risultati: conferisce un appianamento della pelle delle palpebre che dura per anni.

La rimozione dell'adipe é permanente.

Rischi:

Infezioni, ematomi e cicatrici. Residui di asimmetria nella forma delle palpebre. Alterazione della vista ed estremamente rara cecità. Difficoltà nel chiudere gli occhi completamente (estremamente raro e potrebbe richiedere una chirurgia di revisione). Secchezza degli occhi o lacrimazione. Avvertimenti: 1-2 settimane prima dell'operazione devono essere evitati tutti i farmaci che possano alterare la coagulazione del sangue.

Bevande e frutti quali té verde, vino rosso, aglio, ciliegie, melagrane e tutti i tipi di erbe mediche devono essere evitate da 1-2 settimane prima dall'intervento. Nei pazienti che lo necessitano, deve essere regolarizzata la pressione del sangue e coloro che soffrono di ipertensione dovrebbero essere trattati con i dovuti farmaci per regolarizzarne la pressione.

La notte precedente l'operazione é possibile assumere un pasto leggero come una zuppa ed é fondamentale non bere e non mangiare superata la mezzanotte. Il giorno dell'operazione, se il paziente deve assumere qualche farmaco, può farlo aiutandosi con qualche piccolo sorso d'acqua. Il giorno dell'operazione é opportuno evitare il trucco.

 

 

 

TORNA SU